lunedì 25 marzo 2013

Alla ricerca di un sogno...

Buongiorno mondo del web! Finalmente sono in vacanza anche io! Saranno due belle settimane per riprendere le energie ed affrontare l'ultima parte dell'anno con più grinta e determinazione!
E poi? Quando tutto sarà finito e se nulla di tutto ciò in cui ho sperato si avverasse?
La risposta di Flynn a Rapunzel, tanto per citare la Disney, è stata: <<Beh, è la parte più bella direi: ti cercherai un nuovo sogno>>.
Mi sa che mi tocca cominciare seriamente a pensarci su, in assenza di certezze e con soli tanti punti interrogativi che campeggiano a mezz'aria.
Trovare un nuovo sogno... Ma un sogno è qualcosa di possibile o no? Se voi doveste sceglierne un altro, perchè il vostro si è realizzato, oppure si è frantumato, scegliereste qualcosa che potreste sicuramente realizzare, oppure qualcosa che ha quel filo di impossibilità a contraddistinguerlo?
Io non saprei... La tentazione di scegliere per una volta nella mia vita un sogno possibilmente realizzabile c'è, anche solo per provare quella sensazione di soddisfazione e poter dire "Ce l'ho fatta".
Ma se un sogno è possibile, che gusto c'è a desiderarlo?



Quindi, dopo il mio contorto ragionamento, ho deciso che sceglierò un sogno impossibile. Devo solo trovarlo. Ok, in realtà ce n'è già uno, da parecchio tempo anche, che sembrava più impossibile una volta... adesso qualche speranza che si realizzi, seppur minima c'è. Ma questo è un sogno costante, che se raggiunto è permanente, ed è anche il più bello in assoluto.
Me ne serve uno con quel giusto grado di impossibilità. Vediamo... che caratteristiche dovrebbe avere? Dovrebbe riguardare una mia passione e la più grande che ho è l'archeologia, altrimenti non avrei scelto di studiarla per anni.... bene, penso di aver deciso, o forse il mio cuore già sapeva dove mi stavo per condurre.
Ho scelto il mio nuovo sogno... un sogno di gloria probabilmente.
Qual è? Se tutti dicessero qual è il proprio sogno, quest'ultimo non si avvererebbe mai. Prima un sogno và realizzato e poi spiegato, così funziona.
E mentre scrivo me ne sta tornando in mente un altro, accantonato da tempo e che è ora di riprendere in mano, decisamente.
E voi che sogno avete? Tutti ne hanno almeno uno, anche se pensano che non ci sia.
In fondo sono i sogni delle persone a guidare il mondo, a farlo andare avanti, a non farlo collassare su se stesso.
A volte mi chiedo anche, paradossalmente e fantascientificamente parlando, se noi siamo il sogno di qualcuno. Chi lo sa... Nessuno potrà mai rispondermi.
Bene, vi lascio con questi interrogativi e spero di non aver confuso le idee a nessuno!
Mi raccomando, "Don't stop believing"! che non è solo una canzone dei Journey, ma un vero stile di vita.
Chiudo con l'immagine del mio adorato Chris che interpreta Jensen, il geniaccio del pc, in The Losers... e salendo in ascensore canta proprio la mitica canzone.


Nessun commento:

Posta un commento