giovedì 18 aprile 2013

Scatti di vita

Buonasera! E' da un'eternità che non ripasso sul mio spazio virtuale. Ormai mi sa che la gente che legge si è pure abituata a veder scritto "scusate, ma sono stata molto impegnata". In ogni caso... ecco... sono stata molto impegnata davvero :)
Diciamo che tra lezioni, stanchezza (direi che è parte costituente della giornata di una studentessa pazzoide), gente che mi vuole rivedere perchè ormai sono diventata una creatura mitologica, studio, visite archeologiche nell'oltretomba e vacanze, direi che non ho più tempo nemmeno per respirare.
Durante le vacanze di Pasqua me ne sono andata 3 giorni nella bella Firenze. Ci ero stata una volta, qualche anno fa, in occasione del corso di cartografia per visitare l'IGM (Istituto Geografico Militare). Avevo intravisto il duomo e il battistero, da fuori, e avevo ripreso il pullman per farmi quelle stupende e noiosissime 3 ore di viaggio verso Roma. Quindi toccata e fuga. Stavolta invece è stato fatto tutto con più calma.



Ovviamente 3 giorni sono pochissimi per visitare ogni dettaglio che una città d'arte può offrire. Con mio grande rammarico, abbiamo dovuto saltare gli Uffizi... perchè la fila stimata era assurda.. e c'era fila pure per i prenotati. Abbiamo preferito perderci per i vicoli che profumano di Medioevo e Rinascimento, oppure nel mezzo della folla di Ponte Vecchio, osservando i brillantissimi orefici.
Sono veramente stati dei momenti rilassanti, lontana da Roma, lontana da tutti! Sì, ho una voglia di evasione che mi si porta via. Ho voglia di cambiare perchè semplicemente non ce la faccio più. Forse tutti attraversiamo dei momenti un po' difficili, però mi sono resa conto che lontana dalla Capitale respiro proprio un'aria diversa.
E dopo Pasqua sono partita in viaggio di studi con il mio istituto alla volta delle Marche. Non ero proprio volenterosa, ma non per il viaggio in sè, solo per la voglia di stare un po' da sola con la mente a riposo, invece mi sono ricreduta. Mi serviva un momento di stacco da Roma.
L'albergo era in riva al mare, a Senigallia... che voglia d'estate!



In tutto questo il libro? Beh, ci sono sviluppi. No, non nel senso di una casa editrice purtroppo. Per quelle sto ancora aspettando che qualcuno, si spera, si degni di rispondermi e magari di inviarmi una risposta positiva. Intendo che ho ripreso a scrivere il terzo libro della saga. La mia vena ispiratrice si era un po' arenata, forse ostacolata dalle tante problematiche. Devo invece ringraziare una ragazza dell'istituto che frequento perchè grazie a lei ho ripreso con nuove idee, rendendo il tutto più avvincente. Mi sta piacendo il terzo libro perchè i personaggi sono maturati rispetto a quelli del primo volume, sono più responsabili... ma anche più pericolosi. Che brutto non poter anticipare nulla! Ho così tanta voglia di presentare i miei lavori! La pazienza è una virtù... devo averne tanta, tantissima. Voglio diventare una scrittrice e ce la farò. Devo solo crederci!
Bene, vi auguro buona cena e buona serata... e spero riuscirò ad essere più presente!

Nessun commento:

Posta un commento